TERRA SENZA TERRA di Pilar

L’aria al di là delle nuvole
è linea gassosa a filo orizzonte
oppure un limite indeciso
che a nulla pone rimedio

è limbo scaltro
e se ne lava le mani
è terra senza terra
e ha radici di vetro

l’aria al di là delle nuvole
non compra ombrelli da nessuno
si chiama fuori – per natura
si contamina da sé

l’aria al di là
di quello che riesco a vedere
potrebbe entrarmi
tutta insieme nelle vene
e non arriverebbe a farmi
aprire le braccia
tenerle distese
volanti
trasparenti quanto basta

bugiarda inabitata aria
infinito confine di esili volontari
testimone dell’invisibile

ti avevo detto di tacere

– > FOTO di copertina di Paolo Soriani


Verso Lunedì, rubrica semiseria in versi su amori nomi cose città spigoli e parole espresse o ritrovate o convertite o volutamente dimenticate nelle casseforti dei miei traslochi, fisici e non.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.